Follow Us @biblio_eliza

23 dicembre 2013

"Zelda" di Connie Furnari

Buona sera amici lettori!
Sempre nello spirito del Natale con gli scrittori, questa sera vi propongo una recensione. Torna Connie Furnari! E torna con un bel racconto dal titolo Zelda.


Zelda 
di Connie Furnari 
Selfpublishing 
Ebook 
Gratuito (scaricalo QUI)
TRAMA
Quando Zelda riapre gli occhi, dopo aver perduto un duello a colpi di magia, si ritrova in un corpo che non è il suo. Non ha più i capelli biondi ma neri e striati di viola; indossa abiti new gothic e non i suoi soliti jeans scoloriti. Sheila, che un tempo era la sua migliore amica, ha deciso di scambiare le loro vite. Mentre è immobilizzata e in attesa di morire, Zelda ricorda il giorno in cui i poteri magici si sono manifestati: il suo sedicesimo compleanno. Non avrebbe mai immaginato di dover lottare contro la magia nera di Salem, per il rispetto di se stessa e per Paul, l'unico ragazzo mortale che l'abbia mai amata. Zelda è una fiaba urban fantasy che evoca lo stesso stile incantato e leggero dei racconti delle fate; una storia che alterna momenti di tenerezza, di azione e di coraggio.

RECENSIONE
E' sempre un piacere incontrare nuovamente una scrittrice che è piaciuta. Lo ammetto, Stryx. Il marchio della strega mi è rimasto nel cuore. Quindi, quando Connie mi ha segnalato questo suo racconto ero contenta di poter leggere di nuovo qualcosa di suo, anche se ho uno strano rapporto con i racconti: di solito, anche se mi piacciono, rimango sempre con un certo grado di insoddisfazione, poche pagine non mi bastano, voglio di più! Ebbene, con Zelda questo non mi è capitato. In poche pagine (38 nel pdf) Connie ha saputo creare una storia coerente e ben bilanciata, ricca e accattivante, con un pizzico di tutto, azione, romanticismo, magia, amore  e odio.
Con Zelda Connie colpisce nuovamente nel segno, soprattutto perchè tratta una materia che non solo conosce, ma che la appassiona, le streghe. Zelda è giovane  e potente, la sua magia sgorga naturalmente da lei. Tuttavia è anche una ragazzina in fondo e questo traspare dalla sua insicurezza e dalla sua innocenza. Lo scontro con l'amica/nemica Sheila, il loro odio/amore, la gelosia, l'invidia, sono sentimenti che, seppure amplificati dai poteri soprannaturali, posso appartenere a chiunque. Questa ci fa amare le creature di Connie, ce le fa sentire reali, concrete, vicine.
In queste 38 pagine l'azione è una componente molto forte: scontri, lotte, quasi dei duelli, che mi hanno ricordato molto telefilm come Buffy; sono scene appassionanti e descritte in maniera viva! Accanto a ciò non poteva mancare il romanticismo, giusto un pizzico, quel tanto che non stucca, ma che ci fa tifare ancora di più, se possibile, per Zelda.
In definitiva Zelda è un bellissimo racconto, che appassiona e cattura il lettore, gli da tutto in poche pagine; certo, se fosse stato più lungo sarebbe stato perfetto, tuttavia non posso ritenermi più che soddisfatta di questa bella storia!

Voto....





Alla prossima
Eliza


Nessun commento:

Posta un commento

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^