Follow Us @biblio_eliza

27 giugno 2014

"Quello che c'è tra noi" di Huntley Fitzpatrick

Buona sera amici lettori!
Non so la vostra ma la mia è stata una giornata bella lunga... Uff! Ho sonno!!
A parte questo tutto bene, anzi sono felice felice perché è arrivato il corriere con il mio ordine Libraccio (Caro corriere, lo so, dopo il mio balletto della felicità la tua vita non sarà più la stessa...).

Ma passiamo alla recensione di un libro di cui si è parlato molto sul web, Quello che c'è tra noi di Huntley Fitzpatrick, che mi è stato gentilmente inviato dalla De Agostini (grazie!).


Titolo: Quello che c'è tra noi 
Titolo originale: My life next door 
Serie: My life next door #1 
Autore: Huntley Fitzpatrick 
Editore: De Agostini 
Collana: Le gemme 
Pagine: 414 
Ebook: € 5,99 
Cartaceo: € 14,90 
Data di pubblicazione: 17 giugno 2014
TRAMA

I Garrett sono l'esatto contrario dei Reed. Chiassosi, incasinati, espansivi. E non c'è giorno che, a insaputa di sua madre, Samantha Reed non passi a spiarli dal tetto di casa sua, desiderando essere come loro... finché, in una calda sera d'estate, Jason Garrett scavalca la recinzione che separa le due proprietà e si arrampica sul pergolato per raggiungerla. Da quel momento tutto cambia e, prima ancora di rendersene conto, Sam inizia a trascorrere ogni momento libero con il paziente e dolce Jase, a cui piace fare tutto quello "che richiede tempo e attenzione", come dedicarsi agli animali, riparare oggetti rotti e soprattutto... provare a far breccia nel cuore della sua diffidente vicina. Perché non c'è nulla di più appagante che riuscire a strappare un sorriso alla ragazza della porta accanto.


Avevo tante aspettative su questo libro. Dopo aver letto la sinossi mi ha subito attratto, anche perché mi sembrava la lettura adatta al periodo estivo. E così è stato. Quello che c'è tra noi è una lettura semplice  e romantica, ammantata da un velo di umorismo, che lo rende veramente piacevole.  Inizia con il tono e l'aria della storia di un amore estivo, di una cotta di qualche mese. Ben presto però si capisce che non è solo questo, è una storia più complessa e più ampia, con tematiche importanti. E' un libro destinato ad un pubblico giovane ma che non può non colpire anche il lettore più grandicello.

Da una parte troviamo elementi e temi prettamente adolescenziali e quindi accompagniamo la protagonista, Samantha, ad affrontare i primi amori e i primi approcci con l'altro sesso, i problemi con la migliore amica, ma anche affrontare i conflitti con i genitori (o meglio la madre). 
Dall'altra invece ci troviamo immersi in temi molto più "da grandi" e seri come la politica, le differenze sociali, i problemi economici, fino ad arrivare a questionarsi sul senso della giustizia.
E' un romanzo di ampio respiro, di cui magari bisogna grattare via un po' la patina superficiale di romanzo di formazione adolescenziale per poterne arrivare al cuore. 

Mi è piaciuto moltissimo il ritmo della narrazione, mai lento o noioso ne eccessivamente veloce, grazie anche all'autrice che ha saputo mantenere viva l'attenzione introducendo dei bellissimi personaggi. E forse proprio i personaggi sono il punto forte del romanzo. Sono tanti, tutti diversi, che ci propongono tante sfaccettature del carattere dell'essere umano. Le loro vite viaggiano per un po' su binari paralleli per poi incrociarsi improvvisamente durante un'estate speciale, nel momento in cui Samantha e Jase finalmente si incontrano. Sono loro infatti il collante tra tutti gli altri personaggi.

Samantha è una protagonista a mio avviso perfetta: ho amato la sua dolcezza, ma anche le sue insicurezze. E' una ragazza per bene, cerca di fare sempre la cosa giusta, si impegna in tutto e cerca di bilanciare tutti gli aspetti della sua vita, anche là dove è difficile. Esteriormente sembra una ragazza privilegiata, e almeno in parte lo è, ma la sua vita non è facile come si crede e lei stessa non da tutto per scontato. Mi ha fatto molta tenerezza pensarla accoccolata su un balcone a spiare la famiglia dei vicini, alla ricerca di un a felicità e di una serenità casalinga che lei non può avere.

Jase è il porto sicuro, il ragazzo semplice e per bene, viene da un famiglia numerosa  e chiassosa, ma che ama. Ha appena 17 anni ma si comporta da adulto, porta sulle spalle il peso della sua intera famiglia nel momento di bisogno. Ma non mi ha dato l'idea di essere il classico protagonista bello e perfetto. Mi è sembrato invece reale, concreto. Così come la sua storia con Samatha mi è sembrata una storia possibile, qualcosa che può accadere in una estate che inizia come tante e che invece ci riserva tante sorprese. Il loro amore ha un qualcosa di naturale che mi ha molto colpito.

Intorno a loro ruotano tanti personaggi diversi. La famiglia Garrett è una famiglia grande e chiassosa, disordinata e colorata, una famiglia di cui non ci si può non innamorare. Tra i tanti fratelli e sorelle di Jase il preferito non può non essere George, il fratellino delle tante domande e che inizia ogni frase con "Lo sapevi che...", curioso come l'omonima  scimmietta.
Nan è invece la migliore amica di Sam... L'ho odiata fin da subito! Mi ha dato l'idea della falsa amica fin dalle prime righe e infatti si scopre gelosa  e invidiosa, accusa Samantha di colpe che non ha. Non riesce ad essere felice per l'amica, vive nell'invidia, per Samantha, ma anche per il fratello. E proprio Tim è un'altro personaggio meraviglioso: inizia testa di cavolo e finisce come un vero amico, pronto ad aiutare, a modo suo. Il suo è il cambiamento più evidente e interessante; la cosa particolare è che nonostante questo cambiamento che subisce rimane se stesso, mantiene la sua impronta e la sua visione della vita.  E proprio Tim sarà il protagonista del secondo libro della serie.

Voto...


Alla prossima
Eliza

5 commenti:

  1. Mi ispira molto, mi frena solo il fatto che faccia parte di una serie.. Magari attendo che la pubblichino tutta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è una serie ma ogni libro è autoconclusivo, e ognuno, se ho capito bene, con personaggi diversi (ma collegati tra loro). ;)

      Elimina
  2. Concreto penso sia l'aggettivo perfetto per descrivere Jase <3
    Sono contenta che ti sia piaciuto, ne hai fatto una bella recensione :D
    Speriamo di non dover attendere troppo per il seguito ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo! Anche perché son curiosa di vedere che cosa succede a Tim... :)

      Elimina
  3. Non so non mi convinceva del tutto....probabilmente anche perchè trovo la copertina non so insipida si può dire? ( e lo so non si dovrebbero scegliere i libri in base alla cover però se quella non mi attira nella libreria passo oltre...ed è stato il caso di questo libro) ora però letta la tua recensione gli darò una possibilità....i 5 gufi non si possono ignorare... :)

    RispondiElimina

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^