Recensione: Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito) - Chiara Parenti

Buona sera amici lettori,
e buona epifania a tutti! Allora, cosa vi ha portato la cara vecchina sulla scopa? Siete stati bravi e avete ricevuto dolcetti, o un po' monelli e avete trovato anche il carbone? Io ho trovato un lindor ( e sottolineo uno, uno scandalo!) e un po' di soldi, sempre ben accetti! Prevedo altri libri in arrivo...

Anche oggi recensione! Ma questa volta di un bel libro che mi ha proprio divertita e appassionata! Ringrazio ancora la sua autrice che mi ha inviato una copia (oramai un po' di tempo fa, ma come vedete prima o poi arriva il turno di tutti). Ho visto in giro questo libro un po' ovunque e letto pareri molto positivi, ed effettivamente merita ogni riga scritta! Si tratta di Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito) di Chiara Parenti, uscito per Rizzoli nella collana digitale Youfeel (e che, a mio avviso, meriterebbe anche una pubblicazione cartacea... così, lo do come un suggerimento all'editore).



Titolo: Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito) 
Autore: Chiara Parenti
Editore: Rizzoli
Collana: Youfeel
Pagine: 134
Ebook: € 2,49
Data di pubblicazione: 23 luglio 2014
TRAMA

La vita di Maia Marini procede a vele spiegate verso la felicità: un fidanzato appartenente a una prestigiosa famiglia, un lavoro presso una delle più rinomate agenzie di comunicazione di Milano, tre amiche splendide con cui trascorrere il weekend per festeggiare l’addio al nubilato di Diana, la futura cognata! Peccato che la meta prescelta sia la Versilia, dove Maia ha passato le vacanze fino all’estate dei 16 anni. Ritornare nei luoghi in cui ha lasciato il cuore e rivedere Marco, il primo amore, la manda in tilt. Così decide che qualche mojito non potrà farle male… e anzi l’aiuterà. Il mattino dopo, però, Maia non ricorda niente. Non ha idea di cosa abbia combinato durante quel folle venerdì notte. In compenso, però, lo sanno i suoi 768 amici di Facebook. Cercando di ricucire una situazione compromettente e compromessa in ogni settore della sua vita, Maia si troverà a porsi una domanda fondamentale: e se invece che la fine di tutto, fosse solo un nuovo inizio? Perché se è vero che l'alcol fa fare pazzie, è altrettanto vero che a volte aiuta a fare la cosa giusta!


RECENSIONE
Era un po' che non trovavo un libro leggero ma che fosse anche coinvolgente e divertente, uno di quei romanzi che sfogli con piacere e che ti ritrovi a finire sempre troppo presto. Tutta colpa del mare è esattamente questo! Magari il periodo natalizio non è proprio l'atmosfera adatta per leggere questo romanzo "estivo", ma la sua allegria mi ha conquistata!

La storia. La storia è molto semplice e lineare, con un bel finale. L'intreccio magari è un po' scontato, ma me lo aspettavo. La prima cosa che mi ha conquistata è l'ambientazione, la Versilia estiva. L'autrice ci racconta la storia di un amore tra adolescenti, la classica cotterella estiva, che però colpisce talmente tanto i due protagonisti da segnare profondamente le loro vite. E quando, da grandi, si ritrovano Maia (si esatto, come l'ape) e Marco non possono fare finta di niente.
Mi è piaciuto molto il racconto parallelo dell'amore tra Maia e Marco oggi e a 17 anni. Con questo piccolo stratagemma infatti l'autrice ci fa scoprire piano piano quello che è successo in passato  e soprattutto ci mostra le ripercussioni che determinati eventi hanno nel presente nella vita dei due ragazzi.
Tuttavia l'elemento principe del romanzo è l'ironia! Troviamo una battuta dietro l'altra e non sono di quelle battutine messe lì senza un gran senso, no. Si fondono molto bene con il resto della storia, senza creare stacchi e mantenendo la lettura fluida e scorrevole. Arricchiscono senza appesantire. Con questo libro io mi sono proprio messa a ridere più volte. La cosa che colpisce ancora di più è che questa ironia è concentrata soprattutto nel personaggio di Maia che all'inizio è quello un po' più rigido e nervoso, creando così un contrasto tra la Maia di tutti i giorni e quella vera molto interessante.

I protagonisti. Probabilmente sarà anche la delusione ancora cocente per la coppia Winter/Rhys di Winter (vedi recensione precedente), ma io mi sono letteralmente innamorata di Maia e Marco.
Maia mi ha colpito perché in parte mi ritrovo nel suo carattere: esteriormente un po' debole, ma con un vulcano dentro. Si capisce fin dall'inizio la sua infelicità nella vita che si è creata e si nota subito il cambiamento che scatta in lei non appena vede il mare. Il mare, e la Versilia in particolare, non è solo un luogo di ricordi per lei, è come sentirsi a casa. Lei lì è la vera Maia, e solo essendo pienamente se stessa può capire in che situazione si è messa. Il bello è che riversa tutte le sue frustrazioni, ma anche i suoi dubbi, nell'ironia.
Marco ad un certo punto lo avrei preso a schiaffi, ma poi mi sono ricreduta. La cosa che più mi è piaciuta di lui è che si, è bello, affascinante, ecc., ma non sono queste le caratteristiche che lo contraddistinguono. E' di una dolcezza unica. Anche solo leggendo, quindi facendo la spettatrice, Marco da una sensazione di calore e protezione. Non ha la stabilità di Lapo, i suoi soldi, la sua posizione, quindi in teoria dovrebbe essere un rischio scegliere lui, ma leggendo non avvertivo questo. Marco è casa, è felicità.
Come vi dicevo la coppia Maia e Marco mi ha convinta fin da subito. Le difficoltà, il passato, la loro nuova vita, non mi interessava! Li volevo insieme. Hanno saputo coinvolgermi, li ho amati, ho tifato per loro e li ho anche un po' invidiatiti. Questa è una bella coppia di cui leggere!

Lo stile. Il romanzo è scritta in maniera semplice ma coinvolgente, sa catturare l'attenzione, non è mai noioso. La lettura scorre che è un piacere, tanto che l'ho finito in pochissimo tempo. E poi non lo dirò mai abbastanza, mi sono proprio divertita a leggerlo!

In conclusione. Io ve lo consiglio! Se state cercando una lettura semplice, magari poco impegnativa ma che vi faccia sorridere e che vi riempia il cuore, un lettura che vi renda felici, ecco questo romanzo fa per voi!!

Voto


Alla prossima
Eliza


CONVERSATION

2 commenti:

  1. Ehilà! Mi piace molto la nuova struttura delle recensioni!
    Un abbraccione!

    RispondiElimina
  2. Ciao Laura! La cover mi aveva incuriosita (amo il mare, sopratutto se privo di turisti e rumori), il mojito mi piace assai, e quindi?? Non sono tanto per le storie d'amore perchè sono il Grinch del romanticismo, ma ogni tanto cedo anche io!!!
    Ho notato l'impostazione delle tue recensioni, brava mi piace assai!!!!! A presto
    Salvia

    RispondiElimina

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^

Back
to top