Follow Us @biblio_eliza

22 agosto 2016

Recensione: Come lui nessuno mai - Bethany Chase

Buongiorno lettori!
Vi sono mancata? Ferie finite per il mio blog, spalanchiamo le finestre e facciamo cambiare aria in biblioteca. Allora che mi raccontate di bello? Io ho passato queste due settimane a guardare le Olimpiadi (ma tranquilli, mica pratico niente, guardo solo...), a leggere e .... si ad annoiarmi a morte! Giuro che sono stata più volte tentata di riaprire il blog, mi mancava, mi mancavate! Inoltre sono state giornate fresche, in cui si stava veramente bene, quindi avevo voglia di fare!
Vi avverto, in questi giorni ho letto tantissimo, quindi potrete leggere tante recensioni. Anzi, iniziamo subito. Qualche giorno prima delle vacanze è arrivato a casa un libro che avevo chiesto alla BookMe - De Agostini e oggi vi parlo proprio di lui: Come lui nessuno mai di Bethany Chase


Come lui nessuno mai
di Bethany Chase
BookMe | 351 pagine
ebook €4,99 | cartaceo €12,90
12 luglio 2016


Trama. Tutti noi ne abbiamo uno. È il Grande Se della nostra vita: l'amore che avrebbe potuto essere e non è stato. Per Sarina Mahler - architetto trentenne di Austin, Texas - l'amore "che avrebbe potuto essere e non è stato" è Eamon Roy, occhi penetranti e fisico da urlo scolpito da anni di allenamenti da nuotatore olimpico. Praticamente perfetto. E imperdonabile, per il modo in cui la piantò senza preavviso né spiegazioni. Adesso che, dopo anni di latitanza, Eamon è tornato in città, pretende che sia proprio Sarina a seguire la ristrutturazione della sua casa. L'occasione per la sua carriera è troppo ghiotta perché Sarina possa permettersi di rinunciare. Tanto più che, fidanzata con l'impeccabile Noah, non ha nulla da temere da Eamon, dal suo famigerato sorriso e dai suoi modi premurosi e attenti - così lontani dal ragazzo brusco e taciturno che ricordava. E allora come spiegare il brivido di pura emozione che le percorre la schiena ogni volta che i loro sguardi si incrociano?


Dopo il corposo libro di Wilkie Collins avevo assolutamente bisogno di qualcosa di più leggero e questo libro è capitato proprio al momento giusto. Certo, non il libro dell'anno, ma comunque una storia piacevole e divertente che in un periodo come questo è perfetta.

Sarina (poi parliamo del nome eh) è un architetto in ascesa, vive con il suo migliore amico Danny e ha un ragazzo affettuoso, Noah. Ha un solo grande cruccio: una notte passata anni prima con Eamon. Lo stesso Eamon, divenuto campione di nuoto, che ora torna a vivere a Austin e che dopo anni di silenzio (si esatto, dopo quella notte non si è fatto più sentire) la incarica di ristrutturare una casa per lui. Ovviamente nella testa di Sarina gli " e se.." vorticano come non mai e i dubbi su Noah, che per altro è lontano per lavoro, fanno il resto.

Come potete capire da queste poche righe è una storia semplice  e per lo più leggera anche se qua e là vengono affrontati argomenti anche un po' più seri e importanti come il senso di perdita, la malattia e la lotta contro il destino. Il romanzo presenta alcuni punti notevolmente interessanti che infatti mi avevano spinto alla lettura. Primo fra tutti l'incidente che  Eamon ha avuto in passato e il suo sapersi risollevare. Mi piaceva l'idea, soprattutto perchè toglie quella semplice idea di bel ragazzo che troviamo all'inizio per questo personaggio e gli da qualcosa di più, la voglia di lottare, la determinazione  di andare avanti ma anche una certa fragilità che è stato per me  un successo. Ha fatto si che fosse un personaggio meno scontato.  Il problema però è che questo spunto appare, viene toccato più volte ma resta sempre un po' troppo superficiale, mentre si è preferito porre l'accento unicamente sulla storia d'amore (che per altro no  ha niente di che), lasciando indietro parti della storia che potevano dare quel qualcosa in più.  Naturalmente poi succedono tante cose, ci sono tanti episodi, alcuni divertenti, altri più seri, ma rendono comunque la storia molto movimentata, una storia che si fa leggere. Il tira e mola finale è sicuramente portato avanti troppo a lungo (è un

E ora arriviamo  a lei, Sarina, la protagonista. Non mi è piaciuta, a partire dal nome (ho creduto fosse un vezzeggiativo per metà del libro, poi ho scoperto la verità e ci sono rimasta male) per terminare con gli atteggiamenti, con quello scodinzolare dietro a Eamon, quel fare una cosa  pensarne un'altra. Di Noah vi dico solo una cosa: odio puro. Loro due danno un'idea di coppia così stereotipata da risultare poco credibile o comunque irritante. Ti fanno pensare ogni secondo "Lasciatevi, fatelo per i vostri ipotetici futuri figli, lasciatevi!".

Insomma, una storia semplice e divertente, con le sue pecche, ma che sa intrattenere.

Voto

Alla prossima






3 commenti:

  1. Anche tu ci sei mancata!!!! Poi adesso sei tutta felice perchè l'estate sta finendo e io invece sono tristissima. Pazienza. Pare che le stagioni siano così: durano tre mesi e poi ne arriva un'altra. Piangerò fino a marzo.
    Ah ....il libro? Ehmmmm. Non è esattamente il mio genere. Hai dimenticato di dire il livello di piccantezza! Potrei prenderlo per le miei utenti, ma ultimamente si scandalizzano facilmente. Mah.
    Ciao da Lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No tranquilla, piccante zero!
      Ora arriva l'autunno!!!!! Io saltello allegra!! Non odiarmi... :)

      Elimina

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^