Follow Us @biblio_eliza

29 agosto 2016

Recensione: La storia d'amore più bella del mondo - Massimo Incerpi

Buongiorno lettori,
oggi vi parlo di un libro che mi aveva molto incuriosito al suo arrivo (è infatti un omaggio della Casa Editrice) ma che alla fine si è rivelato una delusione, purtroppo capita. Si tratta di La storia d'amore più bella del mondo di Massimo Incerpi.


La storia d'amore più bella del mondo
di Massimo Incerpi
Newton Compton Editori | Anagramma | 219 pagine 
ebook €4,99 | cartaceo €9,90
30 giugno 2016

Trama. Azzurra ha diciannove anni, ha appena cominciato l'università e vive con la madre. Ragazza modello, ha sempre rigato dritto, seguendo i consigli degli adulti. Almeno finora. Ignorando tutti i pareri contrari, questa volta ha deciso di partecipare a un programma televisivo: La storia d'amore più bella del mondo. Il format prevede che un ragazzo sia corteggiato da più pretendenti e che alla fine ne scelga una da frequentare al di fuori degli studi. La prima serata in TV c'è Omar, un venticinquenne di Milano, bello e carismatico: Azzurra ne è rimasta affascinata la prima volta in cui lo ha visto. Ma le cose non vanno come si aspettava, infatti il ragazzo sembra non provare interesse per lei e apprezzare invece le altre corteggiatrici. Dopo la registrazione della puntata, però, Omar la sorprende, proponendole di trascorrere una giornata a Parigi insieme a lui. Azzurra accetta, ma proprio quando sta per lasciarsi andare, dal suo passato ricompare Tommy, il suo ex, e con lui i tradimenti e la sofferenza che ha subito e non ancora dimenticato...

Oh che fatica questo libro! Quando mi è arrivato mi aveva incuriosito e ho pensato di leggerlo durante il periodo di chiusura del blog in modo da usarlo come libro "stacca spina". Invece è stata una maratona leggerlo e, nonostante le poco più di 200 pagine, non ne vedevo la fine.

Non starò a dirvi molto della storia, prendete Uomini e donne frullatelo con Temptation Island e il gioco è fatto. State pensando che stia esagerando, che quello del reality/programma televisivo sia solo uno spunto? No, vi ho trovato tutti i cliché televisivi con l'aggiunta di quelli letterari: lei la ragazza semplice semplice, bella ma riservata, rimasta fregata da una precedente storia d'amore, lei che quando decide di andare in Tv lo fa per mettersi in gioco, perchè lei è una persona vera. Sempre lei (si chiama Azzurra) viene scaricata a Parigi dal ragazzo con cui sta da due anni, dopo pochi mesi vede in tv lui, Omar, e perde la trebisonda, sa di voler partecipare al reality per provare a corteggiarlo. Naturalmente passa le selezioni e arriva alla fase successiva, naturalmente viene scelta per passare un giorno "sola" con lui e dove vanno? Si bravi, a Parigi. Insomma, ci sono vari tira e molla in cui Omar la crede una persona vera un momento per poi tacciarla di opportunismo l'attimo dopo... Certo non contiamo che lui intanto è intrigato da lei e dalla bellona tutta curve Clarissa (che fra parentesi ha anche un altro ruolo nel racconto, ma soprassediamo...), insomma l'opportunismo sta di casa. E in tutto questo patatrac chi rispunta fuori? L'altro lui, l'ex fedifrago, Tommy che naturalmente non  ha dimenticato Azzurra. Ci mancava solo un "No Maria io esco" e il polpettone è cotto.
Mi spiace, non è cattiveria la mia, ma non ho veramente retto neanche una pagina di questo libro. Non mi è piaciuta la storia, che non è leggera, è la fiera del qualunquismo, tanto è vero che ci si aspetta già tutto, finale compreso; non mi sono piaciuti i personaggi, a partire da Azzurra che a 19 anni riesce a dare tutta la colpa alla madre, al padre, a Tommy ma mai a se stessa e che passa da un'idea brillante all'altra (esempio pratico, prima, non si sa perchè, chiama Tommy poi si lamenta se lui vuole parlarle... ma che lo chiami a fare? Per sentirti dire che è un cretino? Te lo potevo dire io!); non mi è piaciuto come viene proposta la storia, mi è sembrata priva di un vero inizio, con una parte centrale lenta lenta e un'atmosfera generale da libro profondo, da romanzo di crescita personale, che per me non è francamente.
Niente, mi spiace, un No grande come una casa.

Voto


Alla prossima




11 commenti:

  1. Ehiiiiii, qui non hai detto che la diciannovenne si sculaccia davanti allo specchio per rendersi conto che ha le chiappe sode! Guarda che quella è alta letteratura!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, una volta che non voglio infierire....

      Elimina
  2. Ahahahah... il libro l'ho portato con me in vacanza ma non l'ho ancora letto, tuttavia l'ho prestato ad una delle mie coinquiline vacanziere che ha più o meno detto tutto ciò che hai mirabilmente spiegato... ahahahahah! Se ci ripenso continuo a ridere :D Mi sa che è un NO!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ci sono rimasta male, mi ispirava e invece... niente

      Elimina
  3. Una fatica leggere questo romanzo >.<

    RispondiElimina
  4. Lo so vado contro corrente non uccidetemi vi prego ma a me è piaciuto...L'ho trovato carino e veloce da leggere...S', è vero, per chi non ama quei programmi può essere pesante però sec me non è male...Grazie e complimenti per il blog. :-) Marta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marta!
      Ma figurati, ovviamente è la mia opinione! Non ti preoccupare qui non si uccide nessuno... in fondo sono buona! :D
      Anzi è bello avere tutte le opinioni!

      Elimina
  5. Mi piaci un sacco quando sei così decisa. Facciamo una pernacchiona?????
    Ciao da Lea

    RispondiElimina

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^