Si, No, Ni #6... Gli Ebook

Buongiorno lettori!
Potevo andare in ferie, chiudere baracca e burattini, darvi  appuntamento a fine mese e non proporvi un nuovo appuntamento con la rubrica Si, No, Ni, frutto della mia mente un po' bacata? Naaaa, non scherziamo.
Di cosa vi parlo ad agosto? Degli Ebook. Fermi tutti, non farò la solita domanda "meglio gli ebook o i cartacei?" ... Felici eh?


Primo perchè è stata fatta e rifatta e rifatta e rifatta... fino all'infinito e oltre. E poi perchè per me non ha tanto ragione di essere, visto che si posso leggere tranquillamente entrambi i formati, o almeno personalmente leggo entrambi i formati senza problemi. Certo anche loro avranno i loro pro e i loro contro...

SI
  • Usciamo insieme? Dai ammettiamolo, gli ebook sono comodi. Nel piccolo spazio del nostro ereader possiamo stipare milioni, miliardi di ebook, possiamo conquistare il mondo a suon di ebook!!! Ah ok, mi do una calmata, scusate.... Comunque si, nei nostri dispositivi possiamo caricare tantissimi libri, oltre che comprarne di nuovi in qualsiasi momento, ci basta un wifi ed è fatta.
  • Tic, tac, tica, tac. Io no ho tantissima pazienza e quando si parla di libri la mia pazienza, quella pochetta che mi è rimasta, si riduce ulteriormente. Vedo un libro che mi piace? Lo voglio, ora, subito, del tipo che deve apparire adesso sulla scrivania. Quanto invidio Jeannie di Strega per amore... un'arricciatina di naso e il libro appare (se siete nati negli anni '90 non avrete la più pallida idea di che cosa sto parlando... che tristezza). Ora, noi non siamo geni (che poi il costumino rosa proprio non mi donerebbe), però grazie agli ebook possiamo avere subito subito il libro che tanto vogliamo. Anche qui, facciamo click, si avvia il download e in pochi secondi ecco il libro bello che pronto!
  • Fenomenali poteri cosmici... in un minuscolo spazio vitale. Quasi tutto quello che viene pubblicato oggi si trova tranquillamente anche in digitale. Quindi, vedete quel piccolo aggeggino che chiamate ereader (oltre che cucciolo, amore della mia vita, senza di te come farei)? Ecco, quel cosetto contiene potenzialmente tutto ciò che viene pubblicato, in Italia e all'estero. Insomma, abbiamo a disposizione librerie infinite in cui acquistare!! Oddio, come mi sento gasata!!!!!
NI
  • Quanto costi?? Stiamo scherzando?? Problemino che mi fa dire Ni agli ebook è il prezzo. Per carità, ci sono spesso promozioni che permettono di acquistare alcuni titoli a prezzi veramente bassi, tuttavia capita spesso che l'ebook non sia così conveniente e che il prezzo, messo a paragone con il cartaceo, mi faccia comunque decidere per l'acquisto del secondo. L'esempio principe è l'ultimo Harry Potter, Harry Potter e la maledizione dell'erede, sia che lo si prenda ora in inglese, sia che si aspetti l'edizione italiana, il prezzo dell'ebook mi sembra veramente eccessivo!
  • Ambrogio!! Ho voglia di qualcosa di buono... Dite quello che vi pare ma a me l'ebook non da tanta soddisfazione mentre leggo. Mi sembra sempre di stare allo stesso punto.
NO
  • E' mioooooooo! Facciamocene una ragione, gli ebook che acquistiamo in realtà non sono di nostra proprietà. Esattamente come con la musica o i film acquistati online (parlo di file sempre), all'acquirente (noi) viene dato solo l'utilizzo del file ma il suddetto file in realtà non ci appartiene, quindi tecnicamente non possiamo cederlo a terzi ad esempio. 
  • Ebookkkkkkk, dove seiiiii? Una cosa che proprio non mi piace degli ebook è che non li vedo in libreria. Datemi della tradizionalista ma adoro vedere gli scaffali della libreria riempirsi di libri, affiancare le serie o i libri dello stesso autore e della stessa casa editrice, vedere le coste colorate... è bellissimo!!
Alla prossima


CONVERSATION

18 commenti:

  1. E niente cara Eliza, io ragiono, ci penso, concordo con te te su tutto, ma non riesco a staccarmi dalla carta. sono tradizionalista e il kobo lo uso quasi solo per i libri che mi inoltrano le CE oppure per qualche regalo ricevuto, per quanto di notte sia comodissimo, sopratutto nel letto!!! devo modernizzarmi, lo so :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh ecco mi hai fatto venire in mente un altro Si: gli eBook sono perfetti da leggere in estate, quando la sera si muore di caldo e anche la semplice lampadina, anche a risparmio energetico, fa venire ancora più caldo, si spegne tutto e si accende il Kindle!

      Elimina
  2. Concordo con tutto quello che hai scritto e aggiungo che con e-book non riesco ad usare post it e segnalibri.
    Ciao da Lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, è vero! Niente post it! Come ho potuto dimenticarlo???

      Elimina
  3. L'utilità del Kobo c'è nel caso di viaggi, dove nella valigia o nella borsa non puoi metttere un 15 Kg solo di libri quindi devi inglobarli in una memoria piccola che può pesare un microgrammo. Certo non hai il libro nè puoi cederlo a terzi ma almeno non devi trasportare chili di roba.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, inoltre ha la comodità che puoi cambiare idea sul libro che stai leggendo, accantonarlo e iniziarne un altro che hai sempre lì a disposizione ;)

      Elimina
  4. Sono pienamente D'accordo!!!(alla Vanna Marchi). L'e-reader è una gran comodità, ma io sento la necessità di alternarli per sentire il "peso" della lettura tra le mani. E poi ogni tanto pigiare la pagina di carta per trovare il significato preciso...#sonosenzasperanza
    Baci da Bacci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh sai le volete che pigio il bordo del foglio di carta nella speranza che si giri da solo? E aspetto pure fissandolo eh XD

      Elimina
  5. Come te leggo sia cartacei che ebooks e mi trovo d'accordo su tutto tranne che sui NO. I libri belli ordinati nella mia libreria mi piacciono tanto, però diciamo che con tutti i libri che leggo, non avrei lo spazio materiale per riporli se li acquistassi tutti in versione cartacea. E poi l'ebook È MIOO!! Nel senso che i miei libri io non li presto perché ci tengo troppo! Quindi avere la scusa "Ce l'ho solo in ebook" per non prestarli, è cosa buona e giusta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahh hai ragione, è sempre un'ottima scusa! XD

      Elimina
  6. Oddio laura, ma il primo punto NO è una rivelazione! Non ci avevo mai pensato su, però è vero: un e-book non è tuo né legalmente, né tanto meno fisicamente. Non puoi lanciarlo in aria, accarezzarlo, strapazzarlo affettuosamente, coccolarlo ... insomma, del resto l'amore non può essere solo spirituale, no? Deve esprimersi anche a livello fisico!

    P.S. Non so se l'ho già detto, ma questa rubrica è proprio super!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!! ^^
      A me con gli eBook manca anche la gioia di vederlo sul comodino un libro, che mi aspetta quando entro in stanza...

      Elimina
  7. Io convivo benissimo con entrambi i formati! Quando leggo un libro bello in eBook,cerco di comprare ugualmente il cartaceo, però concordo con te sul fatto che non essere il possessore legale del file, io fa girare le scatole! Ah sì, i prezzi sono folli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco io questa cosa di "poi lo compro in cartaceo" lo dico sempre ma lo faccio meno. Mi spiego: ho voglia di comprarlo però finisce sempre che davanti ad un ordine o comunque una spesa preferisca acquistare libri che ancora non ho letto. Finora ho recuperato in cartaceo dopo la lettura digitale il primo libro di Alice Basso, il secondo di Lorenzo Marone e... Mi sa basta... Uhmmmm....

      Elimina
  8. ihihihih sto ancora pensando al costumino rosa di Jeannie (che adoravo!). Condivido tutto quello che hai detto, tutto tutto. Leggo entrambi i formati ma spesso la comodità e la velocità vincono. Un altro no è l'impossibilità di prestare. Io adoro consigliare le mie amiche e prestar loro i cartacei, con gli ebook non riesco. E, per legge mia, non compro ebook dal costo superiore a € 5 (o 4,99 come li vendono)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ho i 4,99€ come soglia massima, di più mi spiace ma non ne vale la pena, prendo il cartaceo o aspetto l'economia o una promozione.

      Elimina
  9. Sono d'accordo praticamente su tutto.
    Personalmente preferisco il cartaceo - vedere i libri sullo scaffale, poterli toccare con mano, eccetera - e anche a me sembra di non andare mai avanti con la lettura e di essere sempre allo stesso punto.
    Io poi ho un tablet un po' vecchio - me l'hanno regalato per la laurea nel 2012 - ed essendo che a Narnia c'è una connessione migliore del posto dove vivo io, non avendo il wifi non riesco a sincronizzare i contenuti dell'app di Kindle e quindi dovrei convertire tutto e attaccare il tablet al computer tramite cavo USB.
    Se ho degli ebook li leggo quindi seduta davanti al computer - se sono poi connessa a internet mi distraggo ancora più facilmente.

    RispondiElimina
  10. Ciaooo!! Un bel post che condivido in tutto: la comodità degli ebook, il fatto che il loro costo a volte sia eccessivo (io compro ebook in offerta a 0.99), e l'idea che sembra di non averli perché non si possono toccare né esporre sulla libreria! :)

    RispondiElimina

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^

Back
to top